FESTIVAL DE “LE CITTA’ VISIBILI” 2017, tutto il programma

FESTIVAL DE “LE CITTA’ VISIBILI” 2017, tutto il programma

 a cura di Paola Bisaccioni Chiudete gli occhi. Immaginate un giardino raccolto, dove si respira un’atmosfera intima. Immaginate delle persone che si ritrovano per condividere un’esperienza. Immaginate un piccolo palco, dove grandi artisti emozionano il pubblico con le loro performances teatrali e musicali. Note, parole, sorrisi, amicizia, emozioni, cultura, arte. Mescolate tutto questo e otterrete l’essenza del Festival de Le Città Visibili che tra pochi giorni inaugurerà la sua V edizione, proponendo alla città una ricca rassegna teatrale e musicale all’interno della suggestiva cornice del Giardino del Lettimi. Ora aprite gli occhi, leggete il programma delle nove giornate – dal 21 luglio al 5 agosto – e fatevi un regalo: partecipate! Il Festival si aprirà venerdì 21 luglio con l’Orchestra Senza Spine/Novensemble che presenteranno Classic’n’Pop, un originale concerto di giovani musicisti che spazia tra vari generi, dalla musica classica al rock, in un gioco fra strumenti musicali e pubblico. Si prosegue sabato 22 e domenica 23 luglio con la XIV edizione del Festival Parco Poesia, una delle più importanti realtà italiane dedicate alla poesia contemporanea che quest’anno trova ospitalità nella cornice del Festival de Le Città Visibili. Protagonista della serata di sabato sarà il reading acustico di Maria Antonietta che, tra letture e brani in acustico, darà voce a grandi poetesse della storia, spesso ispiratrici delle sue canzoni. Nel pomeriggio di entrambi i giorni, a patire dalle 18.30, largo ai giovani poeti del territorio e ad alcune delle più note voci della poesia contemporanea. Domenica 23 luglio a scaldare la serata sarà il concerto di Riccardo Sinigallia. L’artista romano sarà accompagnato dalla chitarra acustica e dal mandolino di Francesco Valente...
Aperitivi da mondi lontani per aprire le serate del festival

Aperitivi da mondi lontani per aprire le serate del festival

“Piacere di fare la tua conoscenza!”. Meglio ancora se davanti a un rinfrescante drink e a un piatto che profuma di sapori lontani. Al festival Le Città Visibili l’aperitivo diventa occasione di incontro. Ambasciatore fra le diverse culture sarà il cibo. Sì, saranno proprio le pietanze tipiche di Maghreb, sud America, est Europa, Africa, ad aprire le serate della kermesse di musica e teatro sotto le stelle, allestita nel cuore del centro storico di Rimini. L’iniziativa è resa possibile grazie all’associazione culturale Vite in Transito. Realtà riminese, nata nel 2012, che si occupa di donne migranti e promuove scambi culturali fra le diverse etnie. Sono tante, molto di più di quelle si possano immaginare, le comunità straniere presenti a Rimini e condividere segreti e ricette di cucina è un ottimo modo per rompere il ghiaccio e iniziare a fare conoscenza. articolo di Antonella Zaghini Dal 21 luglio al 5 agosto quando il giardino di Palazzo Lettimi (via Tempio Malatestiano, 26) spalancherà le porte agli spettatori ogni serata sarà aperta da uno sfizioso momento d’incontro in cui le socie di Vite in Transito prepareranno piatti tipici del proprio paese di provenienza, il tutto arricchito da letture di testi autobiografici, musiche e canti in compagnia di Marcela Huizar e Francesca Borgia. Si parte alle 19 per arrivare attorno alle 21,30 orario di inizio degli spettacoli. A curare il punto di ristoro sarà sempre il circolo Milleluci, ma invece di pizzette, patatine, olive e salatini sarà possibile bersi uno spritz, una birra o un mojito, assaggiando piatti tipici di paesi europei ed extra europei. Primo appuntamento giovedì 21. Ad anticipare il concerto...

Pin It on Pinterest