Scipione va a teatro, alla scoperta della Rimini del passato con Kantharos aps

Scipione va a teatro, alla scoperta della Rimini del passato con Kantharos aps

Abbiamo incontrato Michele Vescio, presidente dell’Associazione Kantharos, per farci raccontare in cosa consiste il loro progetto e da dove deriva il legame con le Città Visibili. L’associazione si inserisce per la prima volta nel programma del festival, con quattro serate dal titolo “Scipione va a teatro”. È un’occasione unica per immergersi nella storia di Rimini attraverso quattro itinerari che hanno come punto di partenza il giardino di Palazzo Lettimi.

articolo di Camilla Gamberini

leggi tutto
Le città visibili, l’allestimento degli spazi del festival

Le città visibili, l’allestimento degli spazi del festival

Passione. Recupero. Romanticismo. Chic. White.

Cinque parole, come cinque sono le dita di una mano, la sapiente mano della talentuosa Federica Urbinati, architetto, responsabile dell’allestimento del giardino di Palazzo Lettimi che ospiterà quest’anno la quinta edizione del festival Le Città Visibili. Federica nutre una vera e propria passione per il suo lavoro e per l’arredamento di interni in particolare, ma lo spazio verde del Lettimi l’ha letteralmente fatta innamorare poiché è un giardino che secondo lei parla da solo. La sensibilità di Federica risiede nel saper umanizzare e rivalorizzare, per la durata del festival, quell’altrimenti dimenticato angolo verde della città.

articolo di Antonella Silvia Vivenzio

leggi tutto
Le città visibili, le storie di chi vi racconterà il festival

Le città visibili, le storie di chi vi racconterà il festival

Ci avviciniamo alla quinta edizione del festival de “Le città visibili” che dal 2013 anima le serate estive del centro storico riminese portando intrattenimento culturale e sapiente promozione de territorio, in una città dove spesso iniziative di questo tipo hanno trovato terreno fertile. Palcoscenico del festival sarà l’antico giardino Lettimi, riaperto per l’occasione per offrire a tutti i partecipanti un’esperienza che vedrà intrecciare i passi, gli sguardi, le vite di tantissimi spettatori e artisti e anche quelle di 14 ragazzi. Anche quest’ anno, infatti, dopo il successo delle precedenti edizioni, è stata data la possibilità di organizzare un workshop con lo scopo di formare i partecipanti ad un utilizzo consapevole dei social media. Ma ai lettori di questo blog interesserà sapere che questi ragazzi hanno costituito una redazione che si occuperà di seguire la promozione del festival su tutte le piattaforme social, compresa questa.

articolo a cura di Fabio Strazzeri

leggi tutto
Un po’ del festival Le Città Visibili a Nott’Arte 2016

Un po’ del festival Le Città Visibili a Nott’Arte 2016

La quarta edizione del festival Città Visibili si è chiusa Venerdì 5 Agosto al Teatro Degli Atti con lo spettacolo “Sull’Oceano” della compagna Mowan-teatro. Il Teatro Degli Atti di Via Cairoli 42 è location che viste le condizioni meteo piuttosto incerte ha soppiantato il giardino dell’Ex Palazzo Lettimi come scenografia alla serata conclusiva della nostra rassegna. Le porte di quel giardino, di cui nell’arco di poco più di un mese vi abbiamo raccontato la storia, si sono dunque richiuse e almeno per il festival noi vi diamo appuntamento all’anno prossimo per la quinta edizione. La prima edizione delle Città Visibili ha avuto luogo nel 2013, la speranza è quello di farla crescere ancora e per riuscirci l’augurio è che non si parli di questo festival solo durante i concerti e gli spettacoli, solo su questo blog o solo durante la durata della manifestazione.

Articolo a cura di Enea Conti, le fotografie sono state realizzate da Fabio Gervasoni.

leggi tutto
L’associazione “Vite in transito” al festival Le Città Visibili di Rimini

L’associazione “Vite in transito” al festival Le Città Visibili di Rimini

L’associazione culturale Vite in Transito è una riminese attiva dal 2012.  Si occupa di donne migranti e promuove scambi culturali fra le diverse etnie. Sono stati nostri ospiti al festival proponendo gustosi aperitivi etnici accompagnati con le storie e racconti di migranti , letture autobiografiche, musiche e canti appartenenti a numerose tradizioni lontane. A proposito di Vite In Transito Andrea Pari ha realizzato un servizio e un’intervista che vi proponiamo... leggi tutto
Lettimi illustrato: istruzioni per aspiranti cacciatori di dettagli insignificanti.

Lettimi illustrato: istruzioni per aspiranti cacciatori di dettagli insignificanti.

Sono Marianna e sono una disegnatrice e adesso giochiamo.

Regola n.1

Nessuno ha il diritto di dire cosa è più o meno insignificante. Più una cosa sembra così agli occhi di tutti, più gli aspiranti cacciatori sentono un formicolio alle mani, un’intermittenza agli occhi e un nobile istinto polemico pronto a dimostrare il contrario. Se sentite tutto questo, siete già cacciatori molto promettenti. In caso contrario, fate bene attenzione alla regola n.2.

a cura di Marianna Balducci

leggi tutto
SALUTI DA ARIMINUM

SALUTI DA ARIMINUM

Come in una cartolina balneare dal sapore retrò, l’immagine ricostruita a computer dell’antica
Rimini romana restituisce uno spazio che in gran parte non esiste più ma che è ancora in grado di
affascinare gli appassionati di storia e non solo. Provate a chiudere gli occhi e a dimenticarvi degli
ombrelloni, delle discoteche e dei locali alla moda. Immaginatevi invece campagna a perdita
d’occhio, l’erba alta e bruciata dal sole estivo del 200 A.C.. che fa da cornice ai filari di uva che
dal monte dedicato al Dio Giove si estendevano sino al mare, producendo quel vino che, ancora
oggi, racchiude in se tutto lo spirito forte, schietto e robusto dei romagnoli: il Sangiovese.
Benvenuti ad Ariminum, provincia romana.

Articolo di Andrea Pari

leggi tutto

Pin It on Pinterest

Share This